Benvenuti al Ministero pubblico della Confederazione (MPC)

Il MPC è competente, quale procura federale, per l’indagine e l’accusa nei confronti degli autori di reati che rientrano nella giurisdizione federale, di cui agli articoli 23 e 24 del Codice di diritto processuale penale svizzero e in leggi federali speciali.

Recenti comunicati stampa del MPC

02.09.2022: Il MPC promuove l’accusa per assalti con esplosivo a due bancomat nel Cantone di Sciaffusa

Bern G1

Il Ministero pubblico della Confederazione promuove l’accusa per assalti con esplosivo a due bancomat nel Cantone di Sciaffusa

Berna, 02.09.2022: Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha promosso l’accusa presso il Tribunale penale federale contro un cittadino rumeno di 38 anni. Gli contesta di aver fatto esplodere due bancomat nel Cantone di Sciaffusa, e più precisamente a Wilchingen nel mese di febbraio 2021 e a Buchberg nell’aprile 2021. 

01.09.2022: Lotta al terrorismo: perquisizioni e arresti nei Cantoni di Ginevra e Vaud

Lotta al terrorismo: perquisizioni e arresti nei Cantoni di Ginevra e Vaud

Berna, 01.09.2022: Su incarico del
Ministero pubblico della Confederazione (MPC), il primo di settembre 2022 fedpol e le polizie cantonali di Ginevra e Vaud hanno condotto quattro perquisizioni domiciliari nei Cantoni di Ginevra e Vaud e arrestato due persone. Nei confronti
delle due persone arrestate il MPC sta conducendo un procedimento penale per sospetto di partecipazione risp. sostegno all’organizzazione terroristica vietata «Stato Islamico».

22.08.2022: Trovati esplosivi alla dogana di Thayngen: il MPC promuove l’accusa

Trovati esplosivi alla dogana di Thayngen: il Ministero pubblico della Confederazione promuove l’accusa

Berna, 22.08.2022: Il 3 novembre 2021 un camionista che dai Paesi Bassi entrava in Svizzera passando per la Germania è stato fermato e controllato alla dogana di Thayngen. All’interno del camion sono stati scoperti, oltre a vari oggetti sospetti, quattro pacchi contenenti un totale di circa due chili di esplosivi. Il camionista di 51 anni è stato arrestato e messo in carcere preventivo. Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha promosso l’accusa contro di lui dinanzi al Tribunale penale federale in particolare per trasporto di materie esplosive e violazione della legge federale sugli esplosivi.

https://www.bundesanwaltschaft.ch/content/mpc/it/home.html