Trading di petrolio in Ecuador: il Ministero pubblico della Confederazione apre un procedimento penale

Berna, 30.06.2021 - Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha aperto un procedimento penale basandosi in particolare su documenti giudiziari provenienti da un procedimento penale condotto dalle autorità statunitensi in relazione a presunti atti di corruzione di pubblici ufficiali ecuadoriani e di riciclaggio di denaro, che vengono contestati ad un ex collaboratore di un gruppo di società attive nel trading di petrolio e aventi sede segnatamente a Ginevra. Si tratta di chiarire se, in questo complesso di vicende, sono stati commessi dei reati sul territorio svizzero.

Gli Stati Uniti d’America stanno indagando su presunti atti di corruzione di pubblici ufficiali ecuadoriani e di riciclaggio di denaro che sarebbero stati commessi in particolare da un ex collaboratore, divenuto poi consulente di un gruppo di società attive nel trading di materie prime e aventi sede segnatamente a Ginevra.

Dopo aver preso conoscenza dei documenti giudiziari provenienti da un procedimento penale condotto dalle autorità statunitensi, il MPC intende chiarire, conformemente al suo mandato, se nel quadro delle vicende oggetto del suddetto procedimento siano stati commessi dei reati di corruzione di agenti pubblici stranieri in Svizzera. Nel mese di giugno 2021 il MPC ha così aperto un procedimento penale contro ignoti per sospetto di corruzione di pubblici ufficiali stranieri (art. 322septies del codice penale).

Per tutte le persone potenzialmente implicate vale la presunzione di innocenza.

In questa fase non saranno fornite ulteriori informazioni.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio di comunicazione del Ministero pubblico della Confederazione, info@ba.admin.ch


Pubblicato da

Ministero pubblico della Confederazione
http://www.ba.admin.ch/ba/it/home.html

https://www.bundesanwaltschaft.ch/content/mpc/it/home/medien/archiv-medienmitteilungen/news-seite.msg-id-84237.html