Complesso di procedimenti Petrobras – Odebrecht: depositato il primo atto d’accusa

Berna, 22.10.2019 - In relazione con il complesso di procedimenti Petrobras – Odebrecht il Ministero pubblico della Confederazione ha promosso dinanzi al Tribunale penale federale il primo atto d’accusa con rito abbreviato contro una persona fisica per complicità nella corruzione di pubblici ufficiali stranieri nonché per riciclaggio di denaro.

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha avviato un procedimento penale nei confronti di un cittadino svizzero-brasiliano nell’ottobre 2015. Il MPC contesta all’imputato, in particolare nell’ambito della sua attività di intermediario finanziario, di essersi reso colpevole di complicità nella corruzione di pubblici ufficiali stranieri (art. 322septies del Codice penale [CP] in combinato disposto con l’art. 25 CP) e di riciclaggio di denaro semplice e aggravato (art. 305bis n. 1 e 2 CP). I fatti si iscrivono nel contesto dell’affare di corruzione internazionale concernente, tra gli altri, l’azienda statale brasiliana Petrobras e la società brasiliana Odebrecht. Il MPC ha concluso l’istruzione di questo procedimento penale promuovendo l’accusa con rito abbreviato (art. 360 del Codice di procedura penale) dinanzi al Tribunale penale federale (TPF).

La proficua cooperazione bilaterale tra le autorità di perseguimento penale del Brasile e del Portogallo hanno contribuito a questo risultato. In Brasile e in Portogallo sono stati avviati procedimenti penali per riciclaggio di denaro collegato alla corruzione nei confronti dello stesso imputato. I fatti perseguiti in questi procedimenti penali derivavano dalla competenza territoriale primaria svizzera (art. 3 e 7 CP). Per evitare più perseguimenti paralleli, la Svizzera ha accettato la delega delle procedure condotte dalle autorità brasiliane e portoghesi.

Per l’imputato la presunzione di innocenza vige fino alla pronuncia di un giudizio definitivo. Con il deposito dell’atto di accusa, la competenza per l’ulteriore informazione passa al TPF.

Contesto

Ad oggi nel complesso di procedimenti Petrobras – Odebrecht sono pendenti presso il MPC circa 60 procedimenti penali, tra cui due contro istituti finanziari in Svizzera.

Circa 15 procedimenti penali, avviati dal MPC, sono stati assunti dalle autorità brasiliane a fini di perseguimento.

Il MPC ha confiscato in Svizzera valori patrimoniali che ammontano attualmente a più di 620 milioni di CHF. Ad oggi, con l’accordo delle parti interessate, sono stati restituiti alle autorità brasiliane oltre 390 milioni di CHF.

Parallelamente alle inchieste condotte dal MPC, circa 150 domande di assistenza giudiziaria di diversi Paesi, principalmente del Brasile, sono state delegate dall’Ufficio federale di giustizia al MPC per esecuzione.

Procedura abbreviata (art. 358 segg. del Codice di procedura penale):
In presenza di determinate condizioni, il rito abbreviato consente di evadere più rapidamente una procedura. L’imputato deve aver riconosciuto i fatti essenziali ai fini dell’apprezzamento giuridico e, quanto meno nella sostanza, le pretese civili. I fatti così riconosciuti sono alla base dell’atto di accusa che deve essere approvato dall’accusato e dalle parti lese prima di essere trasmesso al tribunale. Se accettato, l’atto di accusa è in seguito presentato al tribunale di primo grado sotto forma di proposta di giudizio. Il tribunale apprezza liberamente se l’esecuzione della procedura abbreviata è conforme al diritto e giustificata, se l’accusa concorda con le risultanze del dibattimento e se le sanzioni proposte sono adeguate. Se ritiene che le condizioni per la procedura abbreviata sono adempiute, il tribunale recepisce i fatti, le sanzioni e le pretese civile figuranti nell’atto di accusa. In caso contrario il fascicolo è rinviato al pubblico ministero affinché svolga una procedura ordinaria.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio comunicazione del Ministero pubblico della Confederazione, T +41 58 464 32 40, info@ba.admin.ch


Pubblicato da

Ministero pubblico della Confederazione
http://www.ba.admin.ch/ba/it/home.html

https://www.bundesanwaltschaft.ch/content/mpc/it/home/medien/archiv-medienmitteilungen/news-seite.msg-id-76765.html