Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Perseguimento penale federale

Protezione dello Stato

Un compito centrale del MPC consiste nella protezione dello Stato, intesa come la protezione dei settori che toccano esclusivamente o in misura preponderante lo Stato nel suo profondo o nei suoi interessi specifici. Per protezione di diritto penale dello Stato s'intende dunque il perseguimento e il giudizio di reati o categorie di reati diretti contro la sovranità, la neutralità o l'indipendenza economica della Svizzera o che costituiscono in generale una seria minaccia per l'esistenza, la stabilità o l'integrità dell'ordine democratico della Svizzera sancito dalla Costituzione.
Gli interessi nazionali sono sempre toccati direttamente, per esempio, in caso di spionaggio, di reati commessi con esplosivi o materiale radioattivo oppure in caso di reati commessi da impiegati federali nell'esercizio delle loro funzioni.

Criminalità organizzata, terrorismo, riciclaggio di denaro e corruzione

Con il suo lavoro il MPC fornisce un contributo essenziale alla lotta contro le forme più gravi di criminalità internazionale, ossia la criminalità organizzata, il terrorismo, il riciclaggio di denaro, la corruzione e la criminalità economica precipuamente internazionale o intercantonale.

I procedimenti penali condotti in questo ambito costituiscono la parte preponderante del lavoro svolto dal MPC e riguardano reati commessi prevalentemente all'estero o in più Cantoni. Si tratta, in genere, di reati molto complessi, stratificati e commessi in modo raffinato. Questi procedimenti sono essenzialmente finanziari, richiedono di regola conoscenze specifiche e un'intensa collaborazione internazionale. Inoltre, generano un grande dispendio di risorse.

Centro di competenze Diritto penale internazionale

La Svizzera intende garantire un perseguimento penale efficace e trasparente dei genocidi, crimini contro l'umanità e crimini di guerra. Nel 2001 ha ratificato lo Statuto di Roma della Corte penale internazionale (CPI) e vi ha adattato la legislazione svizzera. Le relative modifiche legislative varate dal Consiglio federale sono entrate in vigore il 1° gennaio 2011. I reati contro gli interessi della comunità internazionale rientrano nell'ambito delle competenze del MPC. Il MPC svolge quindi procedimenti per genocidio, crimini contro l'umanità e crimini di guerra.


Fine zona contenuto